L’Accordo di azione comune per la democrazia paritaria esprime la sua soddisfazione per i regolamenti appena licenziati dalla Commissione di Vigilanza Rai per le prossime scadenze elettoraliche riguarderanno le Europee, le Regioni Piemonte e Abruzzo, e numerose amministrazioni comunali: Leggi Tutto
Lorenza Carlassare: "Farò l’oppositrice finché muoio. L’idea del capo mi spaventa. La politica senza ideologia diventa un puro mestiere: da qui nascono le corruzioni"Stiamo assistendo impotenti al progetto di stravolgere la nostra Costituzione da parte di un Parlamento esplicitamente delegittimato
Strano inverno, vero? E di colpo è il 21 marzo, e tra ieri e oggi uno dei più importanti incontri per le decisioni - dalle relazioni internazionali al clima - che ci riguardano più da vicino: quelle che possono determinare salvezza o accelerazioni verso un baratro fin troppo annunciato.Entro il
Riguardo alla persistente confusione fatta, nell'informazione, tra strumenti per garantire pari opportunità nelle candidature e presunte "quote rosa", scrive sul Corriere la costituzionalista Marilisa D'Amico:come donna e come costituzionalista mi sento in dovere di fare un appello:si misurino più
La settimana scorsa la Camera ha votato (con voto segreto) bocciando gli emendamenti per garantire la democrazia paritaria nell'Italicum.Scrive Valeria Fedeli, prima firmataria di questa petizione, chela mancata modifica all’Italicum in merito alla parità di genere è una sconfitta per l’Italia. Una
Scrive Francesca Izzo su l'Unità che la battaglia per la democrazia paritaria è tutt'altra cosa dalle quote rosa. Perché le donne non chiedono né vogliono tutele e soprattutto le più giovani sanno che negli studi e nei concorsi possono competere al pare con i maschi e con risultati anche migliori
Scrive Valeria Fedeli che sulla parità di genere si gioca la credibilità del Pd e delle istituzioni, la qualità del processo democratico e del rilancio del Paese:La mancata modifica all’Italicum in merito alla parità di genere è una sconfitta per l’Italia. Una sconfitta che mostra provincialismo e
imagePARITA' E COSTITUZIONALITA'/RASSEGNA • Intervistata da Liana Milella la costituzionalista Lorenza Carlassare torna sulla legge elettorale, già duramente criticata sul piano costituzionale.  E la ringraziamo ora per aver definito il termine "quote rosa", in rapporto agli
LA PAROLA AGLI UOMINI/RASSEGNA • La confusione creata fra misure per il riequilibrio di genere nelle candidature e la presunta imposizione di "quote rosa" ha dato logo a moltissimi articoli che non esitiamo a definire fuorvianti. In tema interviene sul Corriere anche l'ex-direttore Piero Ostellino
PARITA' E COSTITUZIONALITA'/RASSEGNA •Intervistata da Liana Milella la costituzionalista Lorenza Carlassare torna sulla legge elettorale, già duramente criticata sul piano costituzionale.E la ringraziamo ora per aver definito il termine "quote rosa", in rapporto agli emendamenti per il riequilibrio
imageLe mie risposte sono limitate, devi farmi la domanda giusta.. (prof. Alfred Lanning, protagonista di “Io robot” di Isaac Asimov) I media ce l’hanno messa tutta per stravolgere il significato della battaglia per introdurre la parità di genere nella nuova legge
Le mie risposte sono limitate, devi farmi la domanda giusta..(prof. Alfred Lanning, protagonista di “Io robot” di Isaac Asimov)I media ce l’hanno messa tutta per stravolgere il significato della battaglia per introdurre la parità di genere nella nuova legge elettorale. Titoli e articoli sulle quote
imageEsce oggi sul Corriere, nella sezione "interventi & repliche", e sulla 27ora, una (molto opportuna) precisazione dell'Acccordo di Azione Comune per la Democrazia Paritaria: non si tratta di quote rosa. Facciamo chiarezza. Si, facciamola: e scopriremo che  1. gli emendamenti
Esce oggi sul Corriere, nella sezione "interventi & repliche", e sulla 27ora, una (molto opportuna) precisazione dell'Acccordo di Azione Comune per la Democrazia Paritaria: non si tratta di quote rosa. Facciamo chiarezza.Si, facciamola: e scopriremo che1. gli emendamenti per il riequilibrio
Dunque ancora una volta sul corpo delle donne si consuma - oltre allo scontro di culture che pure c'è -anche l' ennesima faida interna alla politica. Si accanisce su quel corpo e la sua materialità sociale, la sua presenza ingombrante, con l'irresponsabile costanza di non ritenerlo meritevole di
A questo articolo un efficace riepilogo fa il punto sui risultati raggiunti negli ultimi due anni in termini di democrazia paritari. Risultati che parlano chiaro: partiti e parlamentari (maschi) capiscono molto bene ma fanno finta di non capire.Capiamo bene anche noi e non faremo finta di niente
Se migliora la vita delle donne migliora la vita del paese: torniamo a ripeterlo oggi al nuovo governo.Abbiamo considerato un primo passo verso una democrazia migliore la nomina di otto ministre, ma ci chiediamo che fine abbia fatto poi la parità di genere nella scelta dei sottosegretari. E' tempo
Olympe de Gouges sorride - e noi con lei.In Francia - l'avrete sentito! - è già stata approvata dall'Assemblea Nazionale una sorta di legge-quadro[qui il testo integrale] per affrontare il problema della disparità fra i sessi e della violenza in modo articolato e complessivo [di cui trovate qui in
Mentre il nostro Parlamento ci sta preparando un amaro #8marzo inmateria di democrazia paritaria, proprio nel giorno di questa ricorrenza l'Europa porta alle donne italiane unavittoria storica su un altro tema di grandissima importanza. IlComitato Europeo per i Diritti Socialiha infatti condannato
“Noi salutiamo con speranza e con fiducia la figura di donna che nasce dalla solenne affermazione costituzionale … Viene finalmente riconosciuta nella sua nuova dignità, nella conquistata pienezza dei suoi diritti, questa figura di donna italiana finalmente cittadina della nostra Repubblica. Ma una
Per il suo doppio anniversario (90° della Radio e 60° della Televisione), e in vista dell'8 marzo, la Rai organizza una due-giorni di analisi, dibattiti e riflessioni con cui fornire e acquisire informazioni sull'immagine della donna nei media.Donna è..Auditorium Parco della Musica di Roma; 5 e 6
E’ abbastanza impressionante la molteplicità di giudizi malevoli, quando non addirittura insultanti(e, purtroppo, non pochi commenti volgari)apparsi su media, organi distampa e network a proposito del 50% di donne nel Governo Renzi.Si adopera talora un linguaggio che fa concorrenza a quello delle
ARCHIVIO/DOSSIER • Il 25 gennaio scorsoho scritto un post seriamente critico indirizzato al Mov5Stelle e in particolare all'onorevole Alfonso Bonafede - ma chiarisco: il tema NON coinvolge "un" partito: ma tutti.E.. ci riguarda tutti.ATTENZIONE: STIAMO PARLANDO DI DIRITTO DI FAMIGLIAIn quel post
Battuto abbondantemente il tasto dell’inesperienza e dell’incompetenza delle neo ministre, in cerca di “notizie” fresche, i giornali ci raccontano il giuramento del nuovo governo trasformandolo in una ridicola e imbarazzante (per chi la scrive e per chi la legge) sfilata di moda. Il linguaggio del
Ci diciamo buongiorno, oggi, nel primo giorno in cui l'Italia, dalla nascita della Repubblica, si sveglia con un governo paritario. E' una data storica, almeno in quanto sfonda una consuetudine grottesca che fino ad oggi nessuno aveva mai incrinato. Sappiamo che niente ci è regalato: se abbiamo
Sono ucraina, nata a Kiev. Voglio che sappiate perché tanta gente, in tutto il mio paese, è scesa in piazza. C'è una sola ragione: noi vogliamo liberarci dalla dittatura.Vogliamo essere liberi da politici che pensano solo a se stessi e non si fanno scrupoli di far sparare sulla gente. Noi siamo
Noi promotrici del presente Accordo siamo consapevoli della estrema gravitàdella crisi economica, sociale e culturale e politica in cui versa l’Italia, dei pericoli per lo stesso sistema democratico, della complessità dei problemi da affrontare. Leggi Tutto
imageJohn Elkann si dice "rammaricato" e chiede di non strumentalizzare: voleva incoraggiare. E sapete una cosa? Siamo certe che sia sincero. Per questo rispondiamo seriamente, a lui e a tutti queli che hanno in mano un vero potere: iniziate a praticare l'empatia! Ve lo gridiamo, anzi
imageCi siamo e vogliamo esserci: nel prossimo nuovo Governo italiano è essenziale la Ministra per le Pari Opportunità Egr. Matteo Renzi, Presidente del Consiglio incaricato, Roma  Nel prossimo nuovo Governo Italiano è essenziale la Ministra per le Pari
imageE’ in corso un progetto di respiro nazionale che invita le donne a fare un primo bilancio dell'operato delle giunte 50e50, rimettendo così a tema l’incidenza delle donne nella politica, e le relative forme di esclusione che di fatto, chiudendo alle donne, chiudono anche
imageIn tutta Italia il 14 febbraio si balla: per la giustizia.  Non si può mancare! cercate QUI l'appuntamento nella vostra città. Trovarci tutt* insieme sarà un'importante testimonianza politica e anche, già di