Una decina di giorni fa, il Governo Gentiloni ha incassato una dura contestazione da parte del movimento delle donne sulla riforma del diritto penale che riguarda anche il reato di stalking. A dare fuoco alle polveri sono state Loredana Taddei, responsabile nazionale delle Politiche di Genere della Cgil,Liliana Ocmin, responsabile del Coordinamento nazionale donne della Cisl eAlessandra Menelao, responsabile nazionale dei Centri Leggi Tutto
"Come lo vogliamo chiamare, definire?Bambinata". Michele Palummo, il sindaco di Pimonte ha commentato con queste parole lo stupro avvenuto nel 2016 nella sua città. Lo ha fatto rilasciando balbettanti dichiarazioni al microfono di un basito Roberto D'Antonio, giornalista del programma L'Aria che
Una Appcompletamente gratuita per fornire informazioni e indicazioni immediate alle donne che vogliano contattare il Centro antiviolenza più vicino scaricabile per Android (clicca qui) e per Apple (clicca qui). Il progetto è stato realizzato dall'associazione nazionale D.i.Re Donne in Rete
Un'altra donna uccisa da un uomo, un'altra narrazione tossica che normalizza la violenza contro le donne e la racconta come conseguenza dell'innamoramento, dell'amore, del raptus, della passione.Questa volta il pessimo esempio di giornalismo ci viene offerto sul web, da il Mattino di Padova
E' trascorso poco più di un mese dal duplice femminicidio di Laura Pezzella e Letizia Primiterra avvenuto il 13 aprile scorso ad Ortona. Sono state uccise da Francesco Marfisi che non accettava la separazione dalla moglie Letizia e che ha voluto accanirsi anche contro Laura, la migliore amica della
E' trascorso poco più di un mese dal duplice femminicidio di Laura Pezzella e Letizia Primiterra avvenuto il 13 aprile scorso ad Ortona. Sono state uccise da Francesco Marfisi che non accettava la separazione dalla moglie Letizia e che ha voluto accanirsi anche contro Laura, la migliore amica della
Politica femminile Italia: L'Huffington post, l'infanticidio, la blogger e l...: Il 7 maggio nel cortile condominiale di una palazzina di Trieste è stata trovata, adagiata su un cumulo di macerie, una neonata avvolta in u... Leggi Tutto
Il 7 maggio nel cortile condominiale di una palazzina di Trieste è stata trovata, adagiata su un cumulo di macerie, una neonata avvolta in un sacchetto di plastica. La bambina è stata soccorsa da alcune donne delle pulizie che passavano per caso sul vialetto purtroppo è morta all'ospedale
C-vj6UeXgAM7Xu9La petizione Basta alle molestie sessuali in televisione #IoNonRido, contro "lo scherzo" delle molestie sessuali alla cantante Emma Marrone, trasmesso il 24 aprile scorso durante una puntata di Amici, ha raccolto più di ventimila firme ed ora, Cristiana de Lia, la sua promotrice, ha inviato una
Con Macron la Francia ha scelto, secondo molti, un meno peggio denso di incognite ma intanto ha scelto l'Europa e, soprattutto, ha rifiutato il gretto fascismo che ci avrebbe dato certezze che è meglio non avere: regressione, incultura, violenza di cui abbondiamo già fin troppo. Inoltre: il
Marine, mi ti rivolgo per nome a sottolineare che ti parlo da donna a donna, occhi negli occhi, fuori da ogni formalità. E’ urgente. Ci hai sempre trovato sulla tua strada a denunciare le tue menzogne e manipolazioni. Noi siamo la tua bestia nera, le tue oscene arpie, l’incubo del tuo servizio
Bello, l'ultimo scherzo ad “Amici” di Maria De Filippi: palpeggiare pesantemente una cantante durante le prove sul palco. La giocosa citazione del più classico gioco del branco: molestare, violentare, aggiungendo alla violazione l’incitazione di gruppo, l’umiliazione collettiva della persona
Quest'anno il #25aprile sarà femminista, perché una rivoluzione che abbia senso o è femminista, o non è.Sapevate che il25 aprile 1945 Togliattidiede indicazione che le partigiane non sfilassero alle manifestazioni seguite alla Liberazione? "il popolo non avrebbe capito" (leggi: le avrebbe
I deficienti al potere con sensi di inferiorità irrisolti dovrebbero essere tutti chiusi in uno stadio a tempo indeterminato, armati di righelli, a misurarsi davanti a una giuria di altrettanti maschi deficienti i propri (veri) piselli, mosci e in erezione. Invece vanno in giro armati di armi
Carissime tutte, la rete #nonunadimeno dal proprio blog invia una lettera a tutte le partecipanti alle mobilitazioni dell'8 marzo scorso. Invito che, da qui, estendiamo anche a quelle che non c'erano.... vi scriviamo, scrive il blog della rete, dopo lo Sciopero globale dello scorso 8 marzo, in
Parliamone Sabato è stata chiusa, soppressa per razzismo e sessismo (e anche per idiozia). La decisione di Antonio Campo Dall'Orto, direttore generale della Rai è arrivata dopo le scuse di Andrea Fabiani, presidente di Rai 1, e di Monica Maggioni, presidente Rai che si era detta offesa come donna
E' uno come tanti[un altro come quello della numero 37] e si vanta su un sito delinquenziale per deficienti (uno dei tanti). Non so (scrive), forse è il mio karma che mi fa passare da un bordello all’altro, e così eccomi qui nella mecca del sesso mondiale, il più grande trombodromo di tutto il
Lo sciopero globale delle donne dell’8 marzo 2017 è un evento senza precedenti. Al momento hanno aderito 42 paesi nel mondo, ma altri continuano ad aggiungersi. Anche Amnesty International ha dato il proprio sostegno ufficiale,con una dichiarazione di Margaret Huang(direttrice di Amnesty
La Corte di Strasburgo dà ai fascisti di ogni tipo un'altra buona ragione per gridare all'urgenza di lasciare l'Europa: la Corte europea dei diritti umani ha condannato l'Italiaper non aver protetto in nessun modo una donna e suo figlio dalla violenza del marito.Questi, nonostante le ripetute
Gentile Sandra Amurri,ho letto il tuo articolo“Virginia Raggi su Libero è patata bollente. L’indifferenza delle donne è il vero sessismo” sul volgare titolo di Libero:”La vita agrodolce della Raggi. Patata bollente”firmato dal direttore Vittorio Feltri. Leggi Tutto
Le donne italiane tornano in assemblea nazionale, questa volta a Bologna; mentre si prepara per l’8 marzo 2017 il primo sciopero femminista globale. L'appuntamento, a cui sono attese circa 1.500 donne da tutta Italia, è il4 e 5 febbraioall'Università di Giurisprudenza (via Belmeloro 14).Da mesi
Dopo la giudice Ann Donnelly, è nuovamente una donna a porre un importante freno alle azioni sconsiderate del presidente Trump: Sally Yates, procuratrice generale in carica, ha dato disposizione al Dipartimento di Giustizia di non sostenere in tribunale l’ordine esecutivo del presidente Trump in
Licenziata per "tradimento". Il presidente americano no sa che il procuratore generale deve essere fedele alla Costituzione e allo Stato, non a un singolo uomo. Dopo la giudice Ann Donnelly, anche un'altra donna ha posto un importante freno alle azioni sconsiderate del presidente Trump, bene
Licenziata per "tradimento". Il presidente americano non sa che (ancora e per il momento) il Ministro della Giustizia degli Stati Uniti deve essere fedele alla Costituzione e allo Stato, non a un singolo uomo di potere. Dopo la giudice Ann Donnelly, anche un'altra donna ha posto un importante freno
Lascia basiti la sfilza di provvedimenti antidemocratici e repressivi che il nuovo presidente Usa ha varato nella sua prima settimana, in una sola settimana, e con una semplice firma, come fosse Gengis Khan, o qualunque imperatore delle favole, e non l’uomo a capo della più potente democrazia del
Quanto segue riporta quasi interamente un pezzo di Jacopo Giliberto, su un eccidio che rappresenta, anche, unagiornataqualunque dell'epoca, per molti ebrei e per molti nazisti.La stessa storia è raccontata nei dettagli anche nel libro "I volonterosi carnefici di Hitler", di cui QUI si trova un
Cari maschi, questa lettera è per voi. Siate voi eterosessuali o gay, siate voi di destra o di sinistra, vecchi o giovani; siate voi bianchi o neri o di ogni altro colore; siate voi atei o credenti; cristiani, o musulmani o di qualunque altra religione; vi invitiamo a osservare la forza delle donne
Il giorno dopo l'insediamento alla Casa Bianca di Trump, un uomo che ha promesso repressioni, divisioni, smantellamento di diritti eattacchialle donne, le donne scendono in piazza a Washington, sostenute dauna grandissima coalizione di attiviste per diritti femminili. Le paroled'ordine sono
Convenzione di Istanbul: legge in 22 nazioniGli obiettivi definiti nell'art. 1:eliminare la violenza, rafforzare l'autodeterminazione delle donneMappa dei paesi aderenti alla Convenzione di Istanbul a dicembre 2016 (fonte Consiglio d'Europa): in verde i 22 paesi dove la convenzione è stata
Convenzione di Istanbul.Gli obiettivi definiti nell'art. 1:eliminare la violenza, rafforzare l'autodeterminazione delle donneMappa dei paesi aderenti alla Convenzione di Istanbul a dicembre 2016 (fonte Consiglio d'Europa): in verde i 22 paesi dove la convenzione è stata firmata e ratificata
Che linguaggio usare? come riportare obiettivamente e correttamente le notizie di violenza contro le donne? Ci sono voluti quasi 5 anni, ma finalmente, anche in Italia, il Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Giornalisti ha fatto proprie e condiviso le Linee Guida della Federazione Internazionale